Gestione olistica del territorio

Per supportare le organizzazioni verso la transizione ecologica dei territori

" Un outil de résilience au service des hommes

et de l’environnement"

49898005358_8dca5a5634_o_edited.jpg

Preambolo

Esistono strumenti semplici per fornire risposte pertinenti alle sfide ambientali e sociali del 21° secolo. L'implementazione di strumenti di transizione ecologica è innanzitutto quello di ricreare il legame sociale attorno a un progetto comune. Questo progetto inizia con la creazione collettiva di un giardino secondo i principi della permacultura...

_JAC8401.jpg

Di cosa si tratta ?

 

Formare il personale entro  comunità, associazioni, aziende, collettivi, cittadini.

Crea un team per mettere in atto una tabella di marcia e realizzare un piano d'azione efficiente per la transizione ecologica.

_JAC8329.jpg
DSC_3683_edited.png

Come? "O" Cosa?

  • In diversi fine settimana di formazione di  2 giorni, fissiamo obiettivi e assembliamo le parti in più fasi.

  • Ogni formazione funge da punto tappa e metodologia di montaggio per passare alla fase successiva.

  • Al termine di questi cicli di formazione, è possibile implementare immediatamente un piano d'azione passo dopo passo coerente.

Dove iniziare ?

Definire il progetto

20201019_093012.jpg
20200628_174510.jpg

Fase 1 - Analisi "Lettura del paesaggio"

Estrarre gli elementi strategici per una transizione ecologica

  • Analisi del panorama sociale, ambientale ed economico

  • Identificare risorse e mezzi  umano, finanziario e materiale.

  • Stabilire una strategia globale nell'ecologia del territorio e fissare gli obiettivi.

( Integrare le sfide della sicurezza alimentare, dell'energia, della gestione dei rifiuti e del riciclaggio)

  Vedi la tabella di marcia per il passaggio 1  ( In corso )

  Fase 2 - Progettazione, pianificazione (fornire punti di controllo e regolazione)

Definire un piano d'azione per applicare la strategia complessiva

  • Prepara una tabella di marcia, programmi e budget

  • Preparazione di materiali formativi adeguati

  • Preparare l'integrazione delle persone con disabilità

  • Strumenti di monitoraggio e valutazione del modello

  Vedi la tabella di marcia per il passaggio 2   ( In corso )

  Fase 3 - Implementazione

Realizzazione e implementazione (Fornire punti di controllo e regolazione)

  • Realizzare le azioni definite nella roadmap

  • Formare le parti interessate e  attori dell'educazione

  • Istituzione di progetti partecipativi e cittadini

  • Fornire servizi, sostenere progetti fino all'autonomia

  • Implementare un'economia circolare

Vedi la tabella di marcia per il passaggio 3   ( In corso )

  Conclusione: la creazione di un'economia circolare

 

  • Elementi strutturali per la transizione ecologica e sociale

  • Effetti socio-economici

Conclusione

  

Passo successivo ?

DSC_2208.JPG
Credito foto:  Jean Froment / Dominique Dugay / Marc Frant

 

Sciame di squadre

 

  • La trasmissione della conoscenza avviene attraverso l'istituzione di un supporto.

  • Questo "fare con"  e non "fai invece di"  permette ai giovani e agli studenti di (ri) diventare attori della loro vita. Con, come filo conduttore, la costruzione di un vincolo di fiducia, per passare dal “fare con” all'“autonomia”.

  • Una volta formati i team, gli studenti ei volontari diventano formatori e progetti pilota.  Dopo 2 anni di terreno, è facile riprodurre un modello adattato alle situazioni dei vari luoghi da sviluppare.

 

Come funziona nella realtà?

Scopri un programma in corso

Scopri il programma di un progetto cittadino nel cuore dei quartieri urbani.

 

Esempio di una tabella di marcia per il lancio di un giardino educativo e terapeutico nel quartiere "Tarterêts" di Corbeille-Essonne per l'Associazione "Apfec" prodotto con "La palmeraie" e avviato da Charlotte Catroux e Fabien Tournan.

DSC_2176.JPG
Credito foto:  Jean Froment / Dominique Dugay / Marc Frant

"Mappa mentale"

Elementi strutturali territoriali

outil de gestion holistique des territoires

Gestione olistica,  Sostegno alle organizzazioni verso la transizione ecologica dei territori economia circolare orti collettivi