PERMACULTURA URBANA

Permaculture urbaine formation pour les enseignants aux E3D EDD, transition écologique, écocitoyenneté , Education permaculture dans les écoles, autonomie alimentaire, regeneration des sols, jardin en plein désert, fabien tournan, regeneration des sols, regeneration vegetale, autonomie alimentaire, jardin partagés,

1 an après...

Alexandre GIRAUD,
Responsable et animateur "Régénération Végétale"pour la région "Ile de France" référent du Jardin Pilote en permaculture des Tarterêts.

Présentation du projet par Alexandre Giraud, responsable du projet des Tarterêts    

 

L'associazione "APFEC" (capoprogetto) supportata dai membri dell'associazione "la Palmeraie" per trasformare un bidone della spazzatura ai piedi degli edifici in un giardino terapeutico, uno spazio di prova nella permacultura urbana.

 

 

Crea un giardino,  aiuta a sviluppare i legami locali attraverso attività sociali, culturali ed educative.

La cura di un orto è un'attività che risponde a molti obiettivi: coesione sociale, educazione, socializzazione di persone isolate o vulnerabili, sensibilizzazione al mangiar sano...

Al di là delle dimensioni educative, sociali e culturali, un orto risponde a molteplici esigenze individuate nel territorio:

  • Valorizzazione delle terre desolate per evitarne il disturbo (discariche abusive; precarietà).

  • Recupero e riduzione dei rifiuti (recupero, compostaggio, sensibilizzazione ambientale della popolazione).

  • Incoraggia i residenti a interessarsi maggiormente al loro ambiente di vita e ad adottare comportamenti più responsabili.

  • Promuovere un'alimentazione sana.

  • Favorire la partecipazione dei residenti alla gestione degli spazi collettivi quando molti di essi sono poco considerati e quindi occasione di degrado. Cibo salutare...

                                           "Charlotte Catroux"

Visualizzazione del progetto

"Coesione sociale, resilienza ecologica ed economica a Corbeil-Essonnes".

Permaculture urbaine Ecole permaculture, regeneration vegetale, formation pour les enseignants aux E3D EDD, transition écologique, écocitoyenneté

ÉPISODE  1

Permaculture urbaine Ecole regeneration vegetale, formation pour les enseignants aux EDD E3D
20200726_153644.jpg

OBIETTIVI IN TRE FASI :

1 - Orto didattico

  • Educazione allo sviluppo sostenibile

  • Consapevolezza della produzione alimentare, nutrizione salutare

  • Coesione, legame sociale

  • Attività educative (extracurriculari, famiglie, associazioni).

  • Progetto educativo: formazione nella creazione di giardini e spazi urbani di nutrimento

  • Istituzione di un'unità di riciclaggio dei rifiuti attraverso il compostaggio e le galline ovaiole.

2 -  Giardino terapeutico

    Risveglio sensoriale, spazio di mediazione terapeutica per

    bambini, famiglie, persone con disabilità.

  • Scoperta della botanica

  • Scoperta di medicine alternative

  • Produzione di piante secche e altri prodotti derivati

  • Vivaio di piante aromatiche

 

3 -  Produzione agricola nelle aree urbane

  • Creazione di uno spazio orticolo di 1000 m2 per la produzione alimentare nel distretto di Tarterêts. I raccolti saranno ridistribuiti come parte dell'aiuto alimentare sotto forma di cesti e pasti per il catering

  • Integrazione sociale e professionale

  • Trasformazione aree a riposo e stoccaggio

     selvatico in giardino produttivo economico perenne

  • Creare un'economia locale e sostenibile, valorizzare l'habitat

Informazioni generali

- Capo progetto: " Associazione APFEC "

- Implementazione, logistica  "Associazione" La Palmeraie "
- Partner: "1001 vies habitat"

- Progettazione, formazione, produzione e supporto per "Rigenerazione Impianti"

Il progetto in immagini 

FORMAZIONE, CONSAPEVOLEZZA DEGLI ATTORI IN CAMPO E DEI CITTADINI

Attori di supporto sul campo

- Supporto, formazione dei protagonisti
- Definire una tabella di marcia e un calendario

- Allestimento dei giardini con i cittadini e i volontari dei Tarterêrts

PREPARARE IL TERRENO E GLI ATTORI DEL PROGETTO

Preparare l'area

Controllare l'inquinamento del suolo, mobilitare i cittadini, sostenere associazioni di quartiere, mediatori e volontari.

LAVORO PARTECIPATO, fase 1  (luglio 2020)

Agire

- Preparare budget, gestire attrezzature, consapevolezza, tutto deve essere pronto

   per la realizzazione dei giardini.

- Spiegazione dello stato di avanzamento del sito, distribuzione spontanea dei gruppi  

  e andiamo!

 LE JARDIN AROMATIQUE ET MÉDICINALE, ÉTAPE 1